L’inaugurazione

E’ sabato 26 maggio 2013, il cielo è azzurro alle 15,00, fa caldissimo. Viene chiesto a tutte le persone che si trovano già all’interno del negozio di uscire per il consueto discorso beneaugurante del sindaco e per la benedizione di Don Emilio. C’è il nastro tricolore, c’è la proprietà con le forbici in mano a tagliare, non manca nulla. Neanche l’emozione.
Finalmente ci siamo, le vetrine del negozio sono state chiuse per mesi dai cartelloni bianchi dei lavori in corso, tutti i passanti hanno visto la gru che montava il ledwall, il più grande di tutta la zona, proprio sulla facciata principale del negozio, poi la fase del colore azzurro petrolio dell’esterno che ha cambiato questo lato di strada, prolungandone sembra quasi la quantità di cielo e di orizzonte.
Finalmente ci siamo, sono accese tutte le luci, tutti gli oggetti e i complementi sono stati posizionati, i tappeti impreziosiscono i pavimenti, i quadri del fotografo Antonio Riva illuminano le pareti, e i mobili scelti sono indovinati, funzionali, di qualità e finalmente la convenienza dei prezzi va a braccetto con il design. La promozione voluta per l’apertura ha avuto un tale successo da lasciare tutti senza parola: il 50% di sconto su tutto ma solo per i primi 100 clienti, inutile sottolineare che sono bastati tre giorni per esaurire la lista dei cento nomi.
Si suole concludere con i ringraziamenti, non interrompiamo quindi la tradizione: grazie.
Grazie di non essere stati numerosi solo il giorno dell’inaugurazione ma tutti i sabati e le domeniche, grazie di rallentare in macchina quando passate davanti alla nostra vetrina, grazie di sporgere la testa per vedere meglio quel tal dettaglio, impavidi di fronte al rischio dell’imminente tamponamento della macchina dietro, grazie di sbirciare dietro la porta d’ingresso chiusa se c’è ancora qualcuno, grazie di fare la pausa sigaretta passeggiando su e giù guardando le sedie della Calligaris, grazie a tutte le donne il cui sorriso si illumina mentre si immaginano a cucinare nelle cucine della vetrina. Ce la mettiamo tutta lavorando, e lo facciamo per queste ricompense.
Grazie di quegli sguardi.

creazione siti web